Grande successo dello studio legale Ruggiero Malagnini, con riferimento alla decisione assunta dalla Corte Federale di Appello, in merito all’interpretazione del dettato normativo di cui all’articolo 38, comma 8, lettera c, del codice di giustizia sportiva, stabilendo, così, un nuovo principio di diritto, che ha così statuito:
Ritiene invece il Collegio che al dettato della norma non vada dato altro significato che quello letterale e cioè che la notifica dell’atto possa essere validamente eseguita presso la sede della società di appartenenza solo nei confronti dei “tesserati”, operando per tutti gli altri soggetti, diversamente collegati con la società sportiva, la modalità operativa della notifica presso la residenza o il domicilio, come previsto dallo stesso art. 38, comma 8, alla lett. c).

Lascia un commento